Sharing Steve :: New Stuff
Friday, February 24, 2006
 

Steve is running around Rome.


i tried this in bablefish, but the translation didn't make much more sense than reading the Italian, which I don't speak. so here's the Italian, only to prove he's there.


Notiziario Generale in Italiano
February 21, 2006
CINEMA: RENO-MARTIN, NUOVA COPPIA PER LA PANTERA ROSA / ANSA ;
I DUE A ROMA PER L' USCITA DEL FILM

(ANSA) - ROMA, 21 feb - A vederli dal vivo uno accanto all'
altro formano una bella coppia: l' americano Steve Martin e il
francese Jean Reno parlano due lingue diverse ma s' intendono
perfettamente e si completano a vicenda, come i personaggi che
interpretano nell' ultimo film della 'Pantera Rosa', l'
imbranato ispettore Clouseau e il suo massiccio assistente
Ponton.

Per Martin la domanda d' obbligo e' una sola: come ha fatto a
calarsi nei panni di Clouseau dopo le stupende interpretazioni
del grande Peter Sellers? "Ci sono stati due momenti"
risponde: "il primo, che e' durato pochissimo, e' stato di
paura, di non essere all' altezza. Superato questo mi sono
chiesto come risultare divertente almeno quanto Sellers. E la
risposta e' stata: calarsi talmente nel personaggio da sembrare
assolutamente spontaneo. E' il percorso che aveva seguito Peter:
lui non recitava Clouseau, 'era' Clouseau".

Naturalmente Martin si e' rivisto attentamente tutti i film
della serie, ma quello da cui ha attinto maggiormente e' stato
il secondo, 'Uno sparo nel buio': "Era li' che si definiva il
carattere dell' ispettore, mentre nel primo, 'La pantera rosa',
Clouseau appariva solo per una decina di minuti e tutto ruotava
intorno a David Niven".

Anche per Jean Reno e' stato un po' problematico essere l'
assistente di un ispettore talmente imbranato da farsi
continuamente male da solo: "avrei potuto prenderlo in giro o
compiangerlo per la sua stupidita', ma ho preferito scegliere
un' altra strada: far finta di non vedere, e credere ciecamente
in lui e nel suo fiuto investigativo. A parte questo Martin e
un comico di grande talento ed una persona di cultura. Se mi
piace il suo inglese con accento francese?: certo, mi fa ridere.
E poi chiunque prenda in giro se stesso diventa automaticamente
interessante. Fare da spalla non mi dispiace affatto: per
Benigni, che mi ha offerto una parte in 'La tigre e la neve',
avrei fatto qualsiasi cosa. Se mi avesse chiesto di girare una
scena in cui quando lui diceva 'Azione!' io aprivo una porta e
me ne andavo lo avrei fatto. Per Steve avrei fatto lo stesso. Mi
hanno offerto milioni per il seguito di 'Leon' ma ho sempre
rifiutato, per me piu' dei soldi sono importanti gli incontri
con le persone".

In America 'La pantera rosa' e' stato un grande successo di
pubblico: "e piaciuto a gente di ogni eta'", dice Martin: "i
giovani uscivano dal cinema ripetendo le battute del film ai
genitori e chiedendo di tornarci la settimana dopo con gli
amici. Se faremo un seguito? la speranza c'e. Certamente io e
Jean Reno andremo avanti insieme come ballerini, la scena del
film in cui balliamo in calzamaglia non l' abbiamo provata
nemmeno una volta, abbiamo fatto partire la macchina da presa e
ci siamo buttati".

0 Comments:

Post a Comment


Powered by Blogger